martedì 15 novembre 2011

«Mamma, in quale porta segna la squadra dell’arbitro?» - Francesca Fornario su L'Unità

Mamma, guarda che cos’ho trovato in soffitta sotto ai frisbee del nonno». «Quelli sono dischi». «Il nonno faceva il lancio del disco?». «No, servivano per ascoltare la musica. Fa vedere... ah, sì, quella foto... è tutta ingiallita». «È vecchia?». «No, solo ingiallita». «Quello era il nonno?». «No, è Bersani, il segretario del Partito Democratico». «E quello alla sua destra è il nonno?». «No, è Di Pietro, il segretario dell’Italia dei Valori». «Figo, il nonno è quello con l’orecchino?». «No, quello è Vendola, il segretario di Sinistra, Ecologia e Libertà. Erano a Vasto, sul mare». «A fare il bagno?». «No, erano lì per stringere un’alleanza, l’alleanza che doveva vincere le elezioni e sconfiggere Berlusconi». 
«Questi sono quelli che hanno sconfitto Berlusconi?!». «No, non sono stati loro». «E chi ha vinto le elezioni?». «Nessuno, non le abbiamo più fatte». «Perché pioveva? A ricreazione quando piove sospedono la partita e non ci fanno giocare». «Sì, beh, il clima non era dei migliori... c’era una tempesta finanziaria e allora il Presidente della Repubblica ha fermato i due schieramenti in campo e ha dato l’incarico a un tecnico di formare un nuova squadra di governo». «Cos’è un tecnico?». «Uno al di sopra delle parti». «Tipo l’arbitro?». 
«Sì, bravo». «Ha fatto giocare la squadra dell’arbitro?». «Sì, perché è imparziale e gioca bene». «E in quale porta segna?». «Eh?». «La squadra dell’arbitro, in quale porta segna?». «Senti, è troppo complicato a spiegare a un bambino della tua età. Certe volte la squadra che ha più tifosi non è la più forte, capito? Certe volte succede che la maggioranza degli italiani fa il tifo per una squadra che non sa giocare e la squadra che invece sa giocare bene non ha il tifo della maggioranza degli italiani e allora...». «Gioca la squadra dell’arbitro». «Bravo». «E chi fa l’arbitro?».

Nessun commento: