lunedì 17 settembre 2012

Vendola, in forse le primarie "Non ho firmato cambiale a Bersani" - su Repubblica.it

Mentre i candidati alle primarie del centrosinistra sono già quattro 1, Nichi Vendola non scioglie la riserva. Alla festa della Fiom di Torino, il leader di Sel ha infatti parlato del suo futuro e delle alleanze in vista delle elezioni. "Alleandomi con il Pd - ha detto il governatore della Puglia - faccio una scommessa per prendere le distanze il più possibile dalla deriva populista e per provare a capovolgere il paradigma liberista". Ma con il leader del Pd Pier Luigi Bersani "non ho firmato - ha aggiunto - nessuna cambiale in bianco".
Sulle primarie di coalizione Vendola si mostra attendista. "A fine mese - ha spiegato - scioglierò la riserva vera, ho ancora qualche problema da affrontare e da risolvere". Vendola si riferisce alle inchieste sulla sanità pugliese che lo vedono coinvolto. "Chi si vuole candidare in una contesa così complessa - ha aggiunto il leader di Sel - ha il dovere di presentarsi senza che alcuna ombra lo possa accompagnare. E io non solo devo essere immacolato, devo anche apparire immacolato".
Vendola ha poi aggiunto di aver aspettato "per vedere come cresceva la bolla mediatica su Renzi e capire se si tratti del congresso del Pd o delle primarie del centrosinistra". Insomma, il governatore della Puglia chiede regole chiare e certe per la sfida sulla leadership per "giocarmela - ha detto - sul terreno del capovolgimento epocale".

Nessun commento: